Sports

Conegliano riparte con un 3-0 su Vallefoglia

TREVISO– Davanti al pubblico amico, che finalmente ha potuto gremire sia pure parzialmente gli spalti del PalaVerde, la Prosecco Doc Imoco Conegliano riparte da dove si period fermata centrando, nella prima giornata della stagione, la 66a vittoria consecutiva in campionato contro una agguerrita e competitiva Megabox Vallefoglia.

Un match interpretato con autorità dalle Pantere che hanno fatto valere la loro superiorità senza eccessivi patemi contro un group che, grazie alle sue veterane di lusso, si è dimostrato una possibile sorpresa del campionato nella sua prima uscita nella massima serie.Toccante il ricordo della curva sud, tornata “caliente” come ai vecchi tempi, nei confronti del grande Paolone con striscione e gigantografia in curva.
Il sestetto di casa vede la diagonale Wolosz-Egonu, con al centro Vuchkova e De Kruijf, schiacciatrici Courtney Lush e Omoruyi, libero De Gennaro. Le marchigiane di coach Bonafede scendono in campo con Scola-Carcaces, Sinead e Mancini centriali, Kosheleva e Newcombe bande,libero Cecchetto.In tribuna assieme alle infortunate Fahr (premiata come migliore Under 20 della scorsa stagione dalla Lega Volley Femminile prima del match) e Sylla, a fare il tifo anche KImberly Hill, grande ex di Conegliano.

Il primo punto della stagione lo firma Loveth Omoruyi con un gran muro, sembra che sia l’abbrivio per una partenza sparata, ma Vallefoglia dopo i primi tentativi gialloblù (5-2, 8-5) con tanta difesa e i guizzi di Carcaces pareggia 10-10 e sorpassa ancora con la cubana. Il pareggio 11-11 lo sigla la bulgara della Prosecco DOC Imoco Hristina Vuchkova con il muro, la sua specialità. Un ace di Egonu rimette Conegliano con la testa avanti (13-12), poi Loveth Omoruyi inizia a bombardare da posto 4 e la squadra veneta strappa ancora (16-12). Kosheleva prova a rispondere, ma Omoruyi continua a mettere giù palloni (6 nel set con il 62%), poi capitan Wolosz mette in temperatura anche De Kruijf e le Pantere scappano.decise con i punti dell’olandese (19-13). Va a segno anche Courtney (premiata nel pre-gara come Miglior Ricezione della scorsa stagione) per il 21-14 e il set si indirizza verso le campionesse d’Italia che chiudono con una serie di muri vincenti per il 25-17 firmato da Vuchokova.

Nel secondo set la squadra marchigiana inizia con un piglio aggressivo, tiene testa alle blasonate avversarie e allunga con Newcombe (8-10), ma la Prosecco DOC Imoco non demorde e pareggia con Egonu e un ace di un’ottima Vuchkova. Ma la Megabox vuole stupire e torna avanti fino al 10-14 con Mancini e Kosheleva ispirate. Il break continua con un tocco vincente della centrale Jack Kisal letteralmente scatenata nel parziale che la vede siglare 8 punti, di cui due a muro: 10-15. Nonostante il day out di coach Santarelli le ospiti continuano a martellare, stavolta con il muro (11-16). Il momento di difficoltà delle venete viene mitigato dalle invenzioni di Asia Wolosz che smarca Egonu tre volte di seguito, poi Courtney piazza il mani e fuori del -2 (14-16), day out anche per coach Bonafede. Punta nell’orgoglio la Prosecco DOC Imoco continua a spingere, la difesa di De Gennaro è dappertutto, fino al pareggio a quota 16 con una quick di “The Queen” De Kruijf. L’argine ormai è rotto e le Pantere dilagano, parziale 8-0 con Paola Egonu che spara da seconda linea (20-16). Vallefoglia rimonta con le prodezze di Kosheleva e Newcombe (20-19), coach Santarelli preoccupato per l’andamento “advert elastico” della sua squadra chiede day out.

Alla ripresa arriva un doppio errore in attacco di Conegliano che regala pareggio e sorpasso alle ospiti, ma Paola Egonu (9 punti nel set!) si riscatta e pareggia 21-21. Entra Giulia Gennari per la battuta, Courtney con un ottimo contrattacco rimette Conegliano avanti, poi Egonu accarezza il punto del 23-21. Vuchokva (4 punti nel set con il 100%!) piazza il 24-22 e nonostante l’ottima resistenza di Kosheleva e compagne il set è ancora per le Pantere: 25-23 con l’errore finale al servizio di Scola.

Terzo set e stavolta la partenza-sprint è della squadra di casa con una Robin De Kruijf che detta legge al centro con attacchi imperiosi che permettono a Conegliano di allungare 7-4. Vallefoglia si conferma squadra coriacea e non molla nonostante le Pantere vogliano chiudere in fretta. Egonu va in cielo per il 14-11, ma Newcombe è brava e risponde colpo su colpo ai tentativi di fuga gialloblù. Bel muro di Mancini che tiene le marchigiane a -2 (16-14), poi ci pensa la fuoriclasse russa Kosheleva a mettere il fiato sul collo al group di casa. Il pubblico del Palaverde applaude l’esordio in battuta della teen ager Giorgia Frosini, ma Vallefoglia al battesimo del fuoco continua a voler restare aggrappata al match e si avvicina (18-17). Time out della panchina di casa e punto immediato di Omoruyi (19-17). Ma il muro delle marchigiane è ermetico e chiude la strada agli attacchi di casa, parziale di 3-0 ospite a suon di “blocks”, l’ultimo di Kosheleva che dà il sorpasso 19-20.

Si continua a combattere. La Megabox continua a toccare palloni a muro e difendere e piazza con Kosheleva il pallonetto del +2 (20-22). Conegliano soffre e prova a rientrare con una Hristina Vuchkova sempre puntuale (sarà MVP del match all’esordio al Palaverde!), suo il 22-23 che anticipa il pareggio di Egonu dopo la solita difesa di De Gennaro a cui dà man forte Lara Caravello. Paola Egonu spara il 24-23 dopo un’altra tremendous difesa della friulana, ma Kosheleva annulla il primo  match level. La bulgara Vuchkova va a punto, ma Kosheleva non ci sta, 25-25. Al terzo tentativo è Omoruyi a chiudere per l’esultanza del Palaverde 27-25. E’ la 66a consecutiva per le Pantere che inizano alla grande il campionato!!

I PROTAGONISTI-

Daniele Santarelli (Allenatore Prosecco Doc Conegliano) « Bello ritornare al Palaverde, non vedevamo l’ora di abbracciare i nostri tifosi. Sapevamo che period una partita difficile contro un’ avversaria forte che è molto di più di una neo-promossa. Ritengo sia stato un bell’esordio. Abbiamo palesato un po’ di nervosismo, dobbiamo ancora carburare, abbiamo poche partite sulle gambe. Gara di alti e bassi con qualche pallone di troppo sprecato, però ora possiamo solo crescere e migliorare in vista dei prossimi impegni ».

Fabio Bonafede (Allenatore Megabox Vallefoglia)- « Avevo chiesto alle ragazze coraggio, e ne ho avuto tanto. Avevo chiesto loro anche di venire qui di fronte alle migliori non per fare le sparring associate, ma di provare a recitare da protagoniste, e ho avuto anche questo. Per il resto, c’è il rammarico di una partita nella quale ci è mancato un po’ di cinismo per riuscire a concretizzare la mole di gioco che abbiamo espresso. Dobbiamo limitare gli errori, abbiamo ancora tanto da lavorare, ma quello che ho visto questa sera mi fa ben sperare per il futuro lavoro in palestra ».

IL TABELLINO-

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-0 (25-17 25-23 27-25)

PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Courtney 5, Vuchkova 11, Egonu 23, Omoruyi 11, De Kruijf 7, Wolosz 2, De Gennaro (L), Gennari, Frosini, Caravello. Non entrate: Folie, Bardaro (L), Butigan, Plummer. All. Santarelli.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Scola 2, Newcombe 8, Mancini 4, Carcaces 4, Kosheleva 19, Jack-Kisal 15, Cecchetto (L), Tonello 1, Berasi, Kosareva. Non entrate: Botezat, Fiori (L). All. Bonafede.

ARBITRI: Papadopol, Simbari.

NOTE – Spettatori: 1750, Durata set: 25′, 30′, 33′; Tot: 88′.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button