Business

Vaccini, superata quota 80%. Ma tra gli over 50 ancora 3 milioni senza copertura

Emergenza coronavirus

Oltre 8 milioni ancora senza alcuna copertura vaccinale (3,7 al Nord). Dieci Regioni e le province di Trento e Bolzano sono ancora sotto la media con la Sicilia ferma al 72,1%

di Riccardo Ferrazza

I dati dei vaccinati al 9 ottobre 2021

2′ di lettura

Seppur in ritardo di alcuni giorni sull’obiettivo fissato dal Governo (entro la superb di settembre) è stata raggiunta e superata la copertura vaccinale completa anti-Covid dell’80% della popolazione con più di 12 anni: siamo all’80,04%. Una soglia minima di sicurezza dietro la quale si notano, però, alcuni punti deboli: resta ancora alta la quota di platea di extremely 50enni che non hanno ricevuto alcuna dose: tre milioni di persone su un totale di 8,163. Al Nord ancora fuori dal ciclo vaccinale 3,7 milioni. Ci sono poi dieci Regioni oltre alle due province autonome di Trento e Bolzano che restano sotto la media nazionale (la Sicilia, ultima, è ferma al 72,3%).

Copertura per fasce d’età

Anche se la percentuale di chi non ha alcuna copertura vaccinale tra gli over 50 anni è del 10,75%, continua a preoccupare il loro numero assoluto. Si è scesi finalmente sotto i tre milioni: un mese fa (10 settembre) si period a quota 3,541 milioni, ora ridotta a 2,987. Si tratta comunque di una cifra considerevole per una platea che comprende soggetti in età lavorativa.

Una situazione che potrebbe creare difficoltà organizzative considerando che dal 15 ottobre sarà obbligatorio avere il inexperienced go per accedere nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Anche alla luce di questi numeri le Regioni chiedono una modifica al sistema di rilascio della certificazione verde in tema di tamponi, allungando i tempi di validità (attualmente 48 ore con check rapido e 72 con molecolare) e dare la possibilità alle imprese di organizzarsi anche autonomamente per l’esecuzione dei check.

La percentuale più alta di chi non ha ricevuto ancora dosi vaccinali si trova tra i più giovani (30,4%) ma va ricordato che questa fascia d’età è stata l’ultima a poter accedere all’immunizzazione. I ventenni (15,2% “scoperti”) fanno meglio dei trentenni (senza dosi il 20,3%) e i quarantenni (19,4%).

Scopri di più

La differenza tra Regioni

Tra le Regioni invece sopra la soglia di copertura dell’80% sono nove Regioni (il Lazio è all’83,5%, Lombardia e Puglia all’83%), mentre 10 oltre alle province di Trento e Bolzano non hanno ancora raggiunto la soglia di sicurezza. Ultima è la Sicilia con il 72,4%. Secondo la proiezione di Lab24, con il ritmo attuale di iniezioni, raggiungerebbe l’obiettivo il 22 novembre.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button